30 ottobre 2017

Follia - Patrick McGrath {Recensione no-spoiler}

Buongiorno a tutti e bentornati sul blog!
Halloween è alle porte lettori. 🎃 È una festa che mi ha sempre affascinata tantissimo, con le sue atmosfere cupe e spettrali, con i fantasmi e le streghe, e i gatti neri. Ogni anno mi dispiaccio un po' del fatto che in Italia non venga festeggiata granchè, ma pazienza; quest'anno ho deciso di festeggiare a modo mio, con delle letture che mi sembravano adatte al periodo. E quindi oggi, vi porto con me in un manicomio e vi parlo di Follia di Patrick McGrath

Follia Patrick McGrath Recensione no-spoiler felice con un libro

Titolo: Follia
Autore: Patrick McGrath
Editore: Adelphi
Data pubblicazione: 1998
Pagine: 294

RECENSIONE

Siamo in Inghilterra, nei pressi di Londra, in un manicomio criminale vittoriano e a parlarci è uno degli psichiatri che ci lavorano: il dottor Peter Cleave.
La storia inizia con l'arrivo del nuovo vice direttore del manicomio, Max, insieme alla moglie Stella e al figlio Charlie, che si stabiliscono in una grande casa accanto alla clinica.

Nonostante il manicomio assomigli ad un carcere, alcuni pazienti godono di una semi libertà che permette loro di svolgere lavori manuali anche all'esterno dell'edificio. Uno di questi è Edgar Stark: un artista, uno scultore, con un sorriso sardonico continuamente stampato in faccia.
Edgar non sembra assolutamente pazzo, da nessun punto di vista, ad eccezione del fatto che, beh, ha commesso uxoricidio, uccidendo sua moglie.
Edgar lavora alla ristrutturazione della serra della nuova casa del vice direttore e conosce così Stella. Travolti dalla passione i due diventano amanti.
Amanti però circondati da psichiatri, da persone che interpretano il comportamento, gli sguardi, le parole, i movimenti.
Sarà una storia con non poche conseguenze.

Il dottor Cleave ci racconta tutto, dall'inizio alla fine, cercando di mantenere un punto di vista medico, analizzando la psicologia di tutte le persone coinvolte e tentando di spiegarci la loro follia...

È molto difficile fare una recensione di questo romanzo perché, affinché ve lo godiate appieno, non posso dirvi praticamente niente, a parte l'accenno di trama che già vi ho dato. Vi parlerò quindi principalmente della mia personale esperienza di lettura.

Come avrete capito, Follia è un romanzo psicologico, che indaga la mente malata dei personaggi che lo popolano. Il narratore ci racconta i fatti con un tono apparentemente distaccato, clinico.
Ma questo non rende la lettura meno incalzante e appassionante, anzi. Io mi sono ritrovata a divorare pagina dopo pagina, spinta dalla curiosità di sapere e capire tutto.

Fin dalle prime pagine sono stata catapultata nella storia, ho percepito le atmosfere sinistre del manicomio, la tensione dei pazienti costantemente sorvegliati e studiati, in ogni loro movimento, in ogni loro parola.
Durante le descrizioni delle sedute psichiatriche, ho visto la concentrazione di un dottore, bramoso di decifrare la persona davanti a sé, di leggerla come un libro aperto.

Leggendo sono entrata anche io a far parte del gioco psicologico del romanzo: ho provato a interpretare i comportamenti dei personaggi, a carpire i loro pensieri e a prevedere le loro azioni future.
A volte ci sono riuscita, ma molto più spesso no.
Com'è possibile capire cosa passa nella mente di un uomo? Com'è possibile dare una spiegazione alla follia?

La spiegazione non c'è.

Tra colpi di scena e momenti di riflessione, Patrick McGrath ci mostra cos'è la follia.
Ce la fa vedere, toccare, sentire.
La follia può essere travolgente, tragica, eccitante, devastante. Proprio come questo libro.

Sono stata rapita e affascinata dal modo in cui l’autore rappresenta la mentalità deviata dei suoi personaggi, il tormento di Stella ed Edgar, la loro passione, i tentativi di dominare qualcosa di troppo grande.

Un bravissimo autore e un romanzo bellissimo e disturbante. 
Disturbante quanto la verità che ne emerge, prima piano piano e poi con forza nell'ultima, ultimissima frase del libro.

VOTO: 🌞🌞🌞🌞
4

Quattro stelline e sono pronta a leggere anche qualcos'altro di questo scrittore, quindi avanti con i consigli!

E voi avete letto Follia? Che ne pensate?

Un bacione,
Silvia 🎃🎃

Nessun commento:

Posta un commento

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)