21 agosto 2017

Prendiluna - Stefano Benni {Recensione no-spoiler}

Ciao a tutti ragazzi e bentornati sul blog!
Ferragosto è passato e io ho già il terrore all'idea che stiano per finire le vacanze... meglio non pensarci!
Oggi recensione un po' diversa dal solito, perché la lettura di cui vi parlo non è andata come pensavo. Beh, direi che può capitare. Ecco quello che penso di Prendiluna di Stefano Benni.


Titolo: Prendiluna
Autore: Stefano Benni
Editore: Feltrinelli
Data pubblicazione: Maggio 2017
Pagine: 212

RECENSIONE

Prendiluna è un'anziana maestra in pensione, proprietaria di tanti bei mici. Una sera, le appare all'improvviso il fantasma di Ariel, un vecchio gatto morto da tempo, che le comunica una cosa straordinaria: per evitare l'Apocalisse, lei, Prendiluna, dovrà trovare dieci persone giuste a cui affidare i suoi dieci mici, in modo da convincere il Diobono che sulla Terra esiste ancora il bene. Avrà otto giorni di tempo, altrimenti tutto finirà.
Contemporaneamente altre due persone vengono a conoscenza della missione: Dolcino e Michele, due ex alunni che adesso sono pazienti di una clinica per matti. Michele, che dichiara di essere un arcangelo, e Dolcino, vogliono trovare Prendiluna in modo da parlare con il Diobono e punirlo per tutte le brutte cose che esistono nel mondo, ma dovranno scappare dalla clinica ed affrontare tante avventure per farlo.

Prendiluna, i dieci mici, Dolcino e Michele, non sono gli unici personaggi che incontriamo nel romanzo e anzi, ce ne sono moltissimi altri, alcuni realistici altri assurdi fino all'inverosimile. Allo stesso modo, anche le avventure che vengono raccontate, sono assai strambe e fuori dal comune.

Prendiluna è una sorta di fiaba per adulti, che assomiglia alla descrizione di un enorme sogno intricato e assurdo.

Mi aspettavo molto da questo romanzo e le premesse c'erano tutte, avevo voglia di un libro che facesse ridere e, in più, amo i mici, quindi pensavo di andare sul sicuro..Invece sono rimasta delusa. Questo libro non mi è rimasto per niente dentro, purtroppo. Probabilmente andrò controcorrente, forse c'è qualche sfumatura o intenzione dell'autore che non ho colto, forse non era il momento adatto per leggerlo o forse semplicemente Benni non fa per me. Vi racconto di seguito quello che non mi ha convinta.

Ho trovato questo libro estremamente cinico, troppo. In tutta la lettura ci sono continue critiche alla società moderna e soprattutto alla dilagante tecnologia del nostro periodo, che in parte condivido anche, ma che sono davvero troppe e soprattutto esagerate all'inverosimile. I personaggi sono tutti infelici e spesso in brutte situazioni, il mondo dipinto da Benni sembra un totale caos in cui è inutile impegnarsi perché raggiungere i propri obiettivi è quasi impossibile. Qualche volta mi sono ritrovata a sorridere ma per la maggior parte del tempo ne ho ricavato un forte senso di nostalgia e di tristezza. Niente spensieratezza, solo rammarico.

Tutto questo è collegato anche alla seconda cosa che non mi ha convinta: il romanzo non mi ha fatta ridere. Tutto il libro è un susseguirsi di scenette che pensavo sarebbero state divertenti ma che invece non mi hanno soddisfatta. Il tipo di umorismo usato non fa per me, mi ha ricordato un po' Zelig, o anche Scary Movie (solo che questo libro non è la parodia di un altro). Ecco, se amate uno dei due, probabilmente questo libro vi farà ridere.
Un sacco di battute sul sesso, anche un pochino volgari (non è un libro da leggere a bambini piccoli, mi raccomando 😂) e scontate. Al massimo ne ho ricavato qualche risata a denti stretti.

Il finale poi è stato un macello. Forse perché ormai ero delusa, o perché stavo per finire la lettura e pensavo già alla prossima, non ho prestato molta attenzione e l'ho trovato molto confusionario. Era tutto un sogno? Era tutto reale? Un misto delle due? Boh, non l'ho capito. Però potrebbe benissimo essere colpa mia.

Insomma ragazzi, stavolta ho fatto cilecca.
Devo ammettere che quando si parla di libri (ma anche programmi TV) che fanno ridere, sono molto selettiva, quindi ci sta che il mio parere sia un po' fuori dagli schemi.

Insomma, qualche pagina l'ho trovata carina, alcuni spunti di riflessione ci sono, ma nel complesso mi ritrovo a dare un voto abbastanza basso.

VOTO: 🌞🌞 e mezzo
2,5

Prima di lasciarvi però voglio raccontarvi un aneddoto, una cosa che mi è successa leggendo questo libro. Ad un certo punto Benni parla dei sogni Matrioska, quelli in cui sogni di svegliarti anche se in realtà stai ancora dormendo. Ecco, la sera stessa, dopo aver letto quel paragrafo..ho sognato di svegliarmi!! Poi provavo ad accendere la luce e ovviamente, come succede sempre, non si accendeva..
Quando mi sono effettivamente svegliata ho dato tutta la colpa al libro di questa esperienza poco carina! 😂

Ragazzi la recensione di oggi è finita, mi dispiace di non avervi proposto nessun consiglio libroso a questo giro ma penso che sia giusto scrivere sia le opinioni positive che quelle negative.

Voi avete letto questo libro? Vi è piaciuto?? Sono molto curiosa di sentire pareri diversi dal mio.

Un bacione

Silvia 💘

7 commenti:

  1. Ciao Silvia, ecco il libro che non ti era piaciuto. Sai, io amo leggere e scrivere tantissimo le recensioni positive, perché sono quelle che davvero ti evitano di incontrare un libro con cui perderesti solo del tempo togliendone ad altri che invece meritano. Di Benni non ho mai letto nulla e dopo questa tua recensione non mi viene neanche la voglia di leggere qualcosa di suo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah guarda in realtà in moltissimi ne parlano benissimo, quindi penso che più in là gli darò un'altra possibilità! Però questo no, non te lo consiglio :P Avanti il prossimo!!

      Elimina
  2. Ciao Silvia😊 Ho letto la tua recensione perché amo leggere quello che scrivi anche se non ho letto il libro. Un mio collega ha scritto la tesi su Benni e quindi ero curiosa di leggere un suo libro. Ultimamente sono molto cauta prima di scegliere le mie letture, non voglio togliere tempo ai romanzi che lo meritano davvero (concordo con Annamaria), quindi quando ho letto la tua recensione ne ho approfittato per fare chiarezza. Devo dire che ho cambiato idea, rimanderò la lettura di questo autore. Non è un genere che fa per me🤔 Buona giornata, a presto Silvia 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Grazie mi fa molto piacere sapere che segui il blog!! :) Guarda ti posso dire che era la prima volta che leggevo questo autore, ne ho sentito parlare benissimo quindi è possibile che io sia controcorrente. Una ragazza mi ha detto che condivideva il mio pensiero ma che altri libri di Benni le erano piaciuti, mi ha consigliato "Margherita Dolcevita", magari il consiglio è utile anche a te! Un bacione

      Elimina
  3. Grazie per il consiglio 😉 A presto😊

    RispondiElimina
  4. Non ho letto questo libro ma ... l'ho regalato ad un amico per il suo compleanno! Sono abbastanza tesa, non sembra il volume "umoristico" che credevo. Anche la copertina era carina :/ Credo proprio che eviterò di leggerlo. Grazie della recensione.

    P.s. Che strana coincidenza l'aneddoto del sogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica!! Ma noo non essere tesa, il libro è umoristico solo che non è il tipo di umorismo che piace a me :) È una cosa molto soggettiva potrebbe benissimo piacere al tuo amico non ti scoraggiare! Quando lo ha letto fammi sapere poi che sono curiosa adesso ahah
      Un bacione

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)