17 luglio 2017

L'amica geniale - Elena Ferrante {Recensione no-spoiler}

Buongiorno a tutti lettori!
Come state? Io sto combattendo contro la sessione estiva di esami ma sto anche leggendo tanti libri belli. Oggi vi parlo di uno di questi, chiacchieratissimo, amatissimo, così come è chiacchieratissima l'autrice, che nasconde la sua identità dietro ad uno pseudonimo: Elena Ferrante.
Ebbene sì, sono qui per recensirvi il primo libro della famosissima serie pubblicata da Edizioni E/O: L'amica geniale.

L'amica geniale Elena Ferrante recensione Felice con un libro

Titolo: L'amica geniale
Autore: Elena Ferrante
Editore: Edizioni E/O
Data pubblicazione: Ottobre 2011
Pagine: 327

RECENSIONE:

L'amica geniale è la storia di, appunto, due amiche, Lila ed Elena, raccontata da quest'ultima. Ed in particolare è la storia della loro infanzia ed adolescenza, dal momento in cui si sono conosciute in avanti.

Elena è una ragazzina pacata e gentile, molto amata e stimata in paese. È anche estremamente intelligente e si ritrova ben presto circondata da persone che si aspettano molto da lei e che le offrono l'occasione di sfruttare le sue capacità. È una persona molto riflessiva e attenta, riesce a notare nella realtà che la circonda dei dettagli che agli occhi degli altri passerebbero inosservati.

Lila invece è una bambina determinata e coraggiosa ma anche arrogante e dispotica, ha un atteggiamento ostile che in pochi riescono a comprendere o apprezzare. Anche lei è estremamente intelligente, è un piccolo genio capace di imparare di tutto senza l'aiuto di nessuno, ma purtroppo vive in un ambiente familiare che non le permette di coltivare le sue passioni.

Nonostante due personalità completamente diverse, Lila ed Elena riescono a creare un legame bellissimo e raro, tanto forte da sembrare in alcune situazioni quasi una dipendenza l'una verso l'altra. E proprio questo legame è al centro della storia del libro.

Nel romanzo non c'è una trama vera e propria, perché esso racconta semplicemente la vita. La vita semplice, la vita complicata, la vita bella, la vita brutta, tutte le sfumature della vita. La vita vissuta da due bambine (e poi ragazzine) nella Napoli degli anni '50 e '60.

Elena Ferrante non cerca di stupire i lettori con colpi di scena o storie sensazionali, decide invece di narrare una storia comune e lo fa in modo unico
Mi spiego meglio: quello che colpisce tanto di questo libro è la sensazione di fondersi con esso. Di visitare il rione di Napoli, di andare a scuola insieme alle protagoniste, di conoscere tutti quanti, Lila, Elena, ma anche Rino, Carmela, Pasquale, Enzo.
All'inizio del romanzo c'è un indice di tutti i personaggi, perché si potrebbe fare fatica con tutti quei nomi.. ma arrivati a metà libro, vi assicuro che sarà assolutamente superfluo. Saprete esattamente chi è quel singolo personaggio, perché sarà come se lo conosceste da sempre.

L'amica geniale è coinvolgente. E soprattutto coinvolgente in maniera realistica. Non c'è niente di strano o artificioso in questa storia, niente che potrebbe far pensare ad un'opera di fiction. Questa potrebbe essere la storia di chiunque, ed è la storia di chiunque, perché ci sarà sicuramente un momento, o anche più di uno, in cui vi identificherete in una delle due protagoniste, in un loro atteggiamento o in un loro pensiero.
Elena Ferrante, attraverso la protagonista omonima, riesce a mettere su carta non solo le vicende umane, ma anche i sentimenti, i pensieri. Credetemi, dovete provare a leggerlo per capire: quando Elena vede il mare proverete meraviglia insieme a lei, quando insieme a Lila va a bussare alla porta del malvagio Don Achille sentirete la paura insieme a loro. Si sente la presenza delle due protagoniste nella stanza, mentre si legge.

Leggere questo libro è quasi un'esperienza sensoriale.
(Non avete idea di quanta voglia io abbia di visitare Napoli ora!!!)

È un libro calmo e tranquillo per la maggior parte del tempo, forse anche un po' lento (non saprei, io l'ho divorato), ma in grado di emozionare tantissimo.

Non ho ancora deciso quale delle due protagoniste ho apprezzato di più, anche se una minima preferenza ce l'ho.
Queste due ragazze sono tanto legate l'una all'altra che è quasi difficile immaginarle come due persone separate, e alla fine non risulta neanche chiaro: chi è delle due l'amica geniale?

Il romanzo si conclude con il botto e, non voglio dire che lascia appesi in modo eclatante ma... lascia appesi!!

Quando l'ho finito volevo subito il secondo volume ma sfortunatamente non ce l'ho ancora, quindi dovrò rassegnarmi a leggere la saga con calma 😟

Consiglio sicuramente di leggere questo libro, perché è un'esperienza bellissima. Se non fa per voi ve ne accorgerete e pazienza, ma dategli una chance! 
Secondo me tra l'altro è perfetto per l'estate!

VOTO: 🌞🌞🌞🌞e mezzo
4,5

E voi avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate?? I sequel sono belli quanto il primo? 
E soprattutto.. Chi è secondo voi l'amica geniale???

Vi mando un bacione,
Silvia 💓

8 commenti:

  1. Silvia, sai quanto io abbia amato questo libro e ritrovo le sensazioni della tua lettura in quelle della mia. Voglio leggere tutta la tetralogia e proprio adesso sono alle prese con il secondo volume che sto trovando anche più coinvolgente del primo. Complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoo, lo sai che ti invidio :P (anche se siamo pari). Ancora più coinvolgente?? Allora quando lo leggerò mi fionderò direttamente a Napoli ahah Sono contenta che ti stia piacendo, spero di poter dire lo stesso anche io in futuro!! Magari uno dei libri riusciamo a leggerlo insieme :D Grazie Annina, un bacione!

      Elimina
  2. Ciao! Non l'ho ancora letto ma è in lista da una vita. Mi ispira moltissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaia!! Io ho rimandato un sacco la lettura, nonostante lo avessi in libreria, ma se posso dirti come la penso, secondo me per l'estate è perfetto!! Quindi se ti capita buttati :)

      Elimina
  3. Ciao Silvia, bellissima recensione!
    Anche a me ha colpito la semplicità del libro, non ci sono storie eccezionali o colpi di scena, eppure l'ho apprezzato tanto. Ho da poco iniziato a leggere "Storia del nuovo cognome", e anche questo promette bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra :)
      Grazie!! Sono contenta che sia piaciuto anche a te, e fai benissimo a leggere subito il secondo! Ti invidio, io non ce l'ho ancora, ma spero di recuperarlo a breve :) Un bacione

      Elimina
  4. è il prossimo libro che ho in programma di leggere :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te ne pentirai :) Assicurato!! Aspetto di sapere se ti è piaciuto poi :)

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)