19 giugno 2017

Viva la vida - Pino Cacucci {Recensione}

Ma a che mi servono i piedi, se ho ali per volare...
Ciao a tutti lettori e bentornati 😘
L'estate si avvicina, il caldo si fa sentire, e la mia voglia di stare sdraiata a leggere aumenta sempre di più!
Oggi vi parlo di un libro che ultimamente vedo un po' ovunque, grazie anche alla promozione Feltrinelli di due libri a 9.90 €.
Super apprezzato dalla maggior parte di coloro che lo leggono, ho deciso di dargli una chance, pur immaginando che non fosse nelle mie corde. Purtroppo stavolta avevo ragione io, mi è piaciucchiato ma non quanto speravo. Vi racconto quindi le mie impressioni su Viva la vida di Pino Cacucci.

Viva la vida pino cacucci recensione felice con un libro

Titolo: Viva la vida
Autore: Pino Cacucci
Editore: Feltrinelli
Data pubblicazione: Ottobre 2010
Pagine: 77

RECENSIONE:
Viva la vida è un libro dedicato a Frida Kahlo, una pittrice messicana famosissima in tutto il mondo e fonte di ispirazione per tantissime persone.

La prima parte è dedicata a un monologo di una cinquantina di pagine in cui la pittrice si rivolge al lettore: Frida ripercorre velocemente la sua vita, esplicitando i suoi pensieri e le sue emozioni.

Nella seconda parte invece, è l'autore a ripercorrere brevemente i fatti che hanno caratterizzato la vita della pittrice, includendo informazioni sulla sua vita amorosa e sulla sua inclinazione politica, che comunque si evincevano già dal monologo stesso.

Il tutto è molto molto breve e si legge in un paio d'ore.

Non è che il libro non mi sia piaciuto, ma mi aspettavo fosse diverso: un inno alla vita, che infondesse determinazione e coraggio. In parte è stato così, ma il monologo è soprattutto un'analisi della sofferenza e del dolore di Frida. È molto drammatico, nel vero senso della parola: è un monologo scritto per il teatro.

"La pioggia...
Sono nata nella pioggia.
Sono cresciuta sotto la pioggia.
Una pioggia fitta, sottile... Una pioggia di lacrime. Una pioggia continua nell'anima e nel corpo."

Sicuramente è un gusto personale ma io non amo particolarmente la teatralità nei libri, il melodramma e lo stile poetico, quindi automaticamente non ho potuto amare questo libro.

Essendo molto breve comunque non l'ho trovato noioso, alcuni passi mi sono molto piaciuti e soprattutto è stato interessante per me scoprire Frida Kahlo.

Non sapevo praticamente niente di questa pittrice e scoprire quello che ha dovuto passare e la forza con cui lo ha affrontato è stato illuminante: ho capito perché questa donna è un'ispirazione per così tante persone.

"Ho lanciato quell'urlo che non poteva uscire dalla gola di una moribonda,un urlo di rabbia,un urlo di amore per la vita che non volevo abbandonare a diciott'anni, ho urlato il mio "Viva la vida!" e la Pelona (la morte), assordata, è rimasta stupefatta almeno quanto i vivi che mi si accalcavano attorno."

L'incidente, la determinazione a sopravvivere e a camminare ancora, la sofferenza trasformata in opere d'arte. Favolosa.

C'è anche, nel libro, una grossa parte dedicata all'amore tra Frida e il marito, Diego Rivera, anche lui famosissimo pittore. Un amore particolare, che va al di là dei sentimenti comuni. Un amore che è stato gioia ma anche dolore per la pittrice, che però non è mai riuscita a fare a meno di lui (non so quante volte ricorre la parola Diego nel libro! Un'infinità..)

"E tu, Leon... Hai davvero creduto di avere un simile potere? Povero illuso. Tu non sai niente di me. Sono io che decido se voglio lasciarmi portare via. Deciderò io persino come e quando lasciarmi portare via la vita, figuriamoci se tu avresti mai potuto portarmi via a Diego."


Il merito di Viva la vida di Cacucci è quindi per me, quello di avermi fatto scoprire un'artista come Frida, della quale adesso ho la curiosità di sapere di più.

VOTO: 🌞🌞🌞
3

Voi lo avete letto? Vi è piaciuto?? Conoscete bene Frida Kahlo?

Come sempre aspetto i vostri commenti,
Vi mando un bacione,

Silvia 💗

4 commenti:

  1. Ciao Silvia, devi sapere che io amo tantissimo Frida e se tu la conoscessi un po' meglio capiresti che Pino Cacucci ha espresso perfettamente lo stato d'animo di questa meravigliosa donna con cui la vita non è stata affatto generosa. Ti consiglio di guardare il film a lei dedicato e di leggere qualche altra autobiografia di Frida. Ti piacerà, ne sono certa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annina, sai che mi ricordo la tua recensione? :) Guarda in realtà è stata una lettura un po' strana perché il personaggio di Frida in realtà mi è piaciuto proprio tanto, solo che non amo i testi teatrali! Forse dovevo leggerlo dopo aver conosciuto un po' meglio il personaggio, chissà, o forse non era il momento perché cercavo qualcosa di meno drammatico.. Comunque sicuramente la curiosità me l'ha messa quindi approfondirò e seguirò i tuoi consigli :)

      Elimina
  2. Ciao. Quello di Frida è un personaggio che mi incuriosisce un bel po' ma di cui, lo ammetto, so davvero poco. Da tempo mi riprometto di leggere qualche cosa che mi permetta di colmare questa mia mancanza e lo farò... non so quando (perchè la lista dei libri da leggere è lunghissima) ma lo farò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania grazie per essere passata :) Questo libriccino è veramente corto corto quindi non ti toglierà tempo alla lettura!! è un primo approccio a Frida, poi so che ci sono moltissime biografie e mi hanno straconsigliato il film :)

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)